Viaggi

Praga, la città della magia

“Praga è la più “magica”, la più “mistica” città d’Europa. Un tempo capitale e punto d’incontro di astrologi e alchimisti, nel suo ghetto ebbe origine l’oscura e misteriosa leggenda del Golem, e fu patria di ogni forma di esoterismo, ermetismo e magia”.

(Richard Burton)

 

Praga, capitale della Repubblica Ceca, è una delle città più affascinanti d’Europa, chiamata anche “città della magia”.

Ammetto che questa città mi ha stupita e mi ha lasciato dentro una sensazione e dei ricordi speciali.

Abbiamo trascorso in questo museo a cielo aperto 4 giorni. Bastano per vedere le cose più importanti, ma chi vuole può allungare la sua permanenza perché di Praga non ci si stanca mai.

COSA VEDERE A PRAGA:

PIAZZA VENCESLAO, una delle piazze più importanti della città, dominata dall’edificio del museo nazionale. Qui sono successe molte cose in passato, molti eventi storici di grande importanza. La piazza è arricchita di locali, bar, negozi ed hotel. Lunga ma piacevole da percorrere a piedi.

Il periodo in cui ci siamo stati è il mese di Marzo, faceva ancora freddo ed abbiamo trovato anche dei mercatini caratteristici nella via vicino alla Piazza della città vecchia.

PIAZZA DELLA CITTA’ VECCHIA, una delle piazze più grandi al mondo.

“Oltre al Municipio della Città Vecchia e alla Cattedrale di Santa Maria di Týn, la piazza viene dominata anche dalla chiesa barocca di San Nicola, dal palazzo rococò dei Kinský, dal palazzo gotico chiamato Casa Alla Campana di Pietra e dal possente monumento del Maestro Jan Hus.” (fonte: www.prague.eu).

Principale attrazione della piazza è senza dubbio la TORRE DELL’OROLOGIO ASTRONOMICO. Suggestiva ed imponente, merita una visita anche di sera, quando, illuminata, rende l’atmosfera esoterica.

Curiosità sull’orologio: “l’orologio di Praga è molto famoso, risale al 1410 ed è il più antico orologio astronomico ancora in funzione. Quello che non tutti sanno, è che a Seul si trova una replica esatta dell’orologio ceco.”.

IL QUARTIERE DI MALA STRANA A PIEDI: uno dei quartieri più magici, caratteristici, di indiscutibile bellezza e forse il più romantico della città. Questo quartiere, facile da girare a piedi, permette di godersi Praga e di assaporare le sue bellezze. Si arriva al quartiere di Mala Strana attraversando il maestoso PONTE CARLO.

Di giorno, artisti e musicisti danno spettacolo sul ponte, rendendo l’atmosfera ancora più piacevole. Di sera, merita recarsi qui, e godersi un bellissimo tramonto praghese.

 

Noi abbiamo visitato anche la Chiesa di San Nicola, e poi siamo andati subito all’imponente CASTELLO DI PRAGA.

Qui si può godere di una bellissima vista e si può arrivare sia a piedi che in funicolare. Abbiamo scelto un tour che comprendeva alcune attrazioni come la CHIESA DI SAN GIORGIO, la CATTEDRALE DI SAN VITO e il VICOLO D’ORO.

Quest’ultimo è una strada dove si incontravano gli alchimisti. Il suo fascino è reso anche grazie alle casette colorate e piccole e dalle leggende che circondano questo posto. Si dice infatti che in queste case venivano autorizzate le operazioni degli alchimisti, che cercavano l’elisir della vita eterna.

Inutile dire che queste leggende, e queste storie che vengono raccontate, rendono l’aria di Praga decisamente eccitante.

Nel Vicolo d’Oro si trova anche la casa di FRANZ KAFKA (famoso scrittore ceco), la numero 22.

Curiosità sul CASTELLO: “Una delle opere più importanti di Kafka si chiama « Il Castello », e chissà che l’imponenza del Castello di Praga non abbia avuto un influsso nell’opera enigmatica dello scrittore praghese. Il Castello di Praga infatti è il più grande al mondo e si estende su una superficie di 70.000 metri quadrati. Risale al IX secolo e al suo interno ospita cattedrali, cappelle, palazzi reali e giardini ornamentali”.

Siamo stati poi a vedere i CIGNI sulla MOLDAVA (fiume di Praga). Bellissimo ed emozionante! Merita assolutamente di fermarsi!

CIGNI 🙂 <- VIDEO

SCULTURA ROTANTE DELLA TESTA DI FRANZ KAFKA: è una scultura raffigurante il busto dello scrittore,  progettata dal famoso scultore ceco David Černý. Il movimento crea un curioso spettacolo che potrebbe anche far riferimento al racconto di Kafka, la Metamorfosi.

Ci siamo poi recati alla TORRE DELL’OROLOGIO dove siamo saliti, godendo di una delle più belle viste! Vi allego delle foto!

VECCHIO CIMITERO EBRAICO: ll cimitero ebraico contiene circa 12000 lapidi ma le tombe sono molte di più, perché molte sono sprofondate nel terreno e quelle di legno si sono distrutte con il passare dei secoli. La tomba più importante è senza dubbio quella del leggendario Rabbino Loew da sempre associata alla leggenda del Golem di Praga. Secondo questa leggenda il Golem è una creatura di fango creata dal Rabbino Loew per difendere gli ebrei del ghetto dalle persecuzioni. Il Golem è una figura che potevano creare solo i rabbini che conoscevano l’arte magica.

La visita al cimitero e alla sinagoga è a pagamento, ma merita decisamente.

Curiosità sul cimitero ebraico: “Si ritiene che Hitler avesse intenzione di preservare il quartiere ebraico di Praga per poi farlo diventare un museo”.

 

GALLERIA D’ARTE DI PRAGA: La galleria si trova in Piazza della città vecchia

Abbiamo visitato i piani che riguardavano Dalì e Andy Warhol.

 

MADAME TUSSAUDS PRAGA: Quest’ultimo edificio, situato non molto distante dalla galleria d’arte, ospita le famose statue di cera. Divertente ma non molto entusiasmante, per via delle poche statue presenti.

 

Da vedere, anche la CASA DANZANTE. Noi purtroppo l’abbiamo vista di sfuggita, senza visitarla, ma è sicuramente uno dei monumenti più fotografati della città.

Costruita nel 1996, è considerata uno dei pilastri dell’architettura moderna praghese. Il progetto è stato elaborato dagli architetti Vlado Milunič a Frank O. Gehry. La concezione dell’edificio é ispirata allo stile di danza della famosa coppia Fred Astaire (torre di pietra) e Ginger Rogers (torre di vetro). Nella Casa Danzante potete visitare la galleria, il ristorante e il bar con terrazza panoramica dal quale potete ammirare una veduta di Praga a 360 gradi. (prague.eu).

(weheartit.com)

DOVE HO ALLOGGIATO A PRAGA:

Noi abbiamo alloggiato all’hotel Elysee. L’hotel è situato all’interno di una galleria dove c’è anche un teatro, dei ristoranti e anche uno sportello per il cambio dei soldi, che consiglio vivamente. All’interno, la struttura è veramente graziosa, con camere spaziose e luminose. Staff gentile e disponibile. La posizione è comoda e favolosa! Centralissima in Piazza Venceslao.

 

DOVE HO MANGIATO A PRAGA:

RESTAURANT BREDOVSKY DVUR. Siamo stati in questo ristorante a provare la cucina locale. L’ambiente è bello e il cibo è buono, ma decisamente con porzioni super abbondanti. Birra molto buona. Prezzo giusto.

THE TAVERN BAR. Pub piccolino, pienissimo di gente, consiglio infatti la prenotazione. Abbiamo preso un hamburger, uno dei più buoni mai mangiati! Prezzi economici.

Vi consiglio poi due locali dove andare la sera a bere qualcosa, che mi sono piaciuti davvero moltissimo:

BUGSY’S BAR  ed il BUKOWSKI BAR, due locali particolari! Il primo elegante, il secondo frequentato da studenti e giovani praghesi. Meritano una visita.

Bugsy’s Bar.
Bukowski Bar.

Praga è una città indubbiamente bellissima, mi ha stupita, e per i suoi prezzi economici non si può non andare a visitarla! La sua storia e le sue vie, strade e monumenti, ti riportano indietro nel tempo, facendoti quasi credere di essere in un’altra epoca.

Alcune curiosità su Praga sono state prese dal sito (easyviaggio.com).

 

Fine.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *